Sì della Camera alla riforma sul referendum, “attività venatoria a rischio”

Coniglio selvatico dalla Sicilia un progetto per il censimento
7 Marzo 2019
Soppressione del Comitato Faunistico, i cacciatori trentini difendono la scelta della Giunta
10 Marzo 2019
Mostra tutto

Sì della Camera alla riforma sul referendum, “attività venatoria a rischio”

“Ruolo del parlamento svilito con l’introduzione del referendum propositivo e attività venatoria a rischio” – Arci Caccia commenta il sì della Camera alla riforma costituzionale sul referendum. Per la federazione l’articolo 71, mina i principi di equilibrio e l’abbassamento del quorum di validità al 25%, mette in pericolo l’attività venatoria, già minacciata da attacchi referendari sempre sbagliati. Arci Caccia mette anche in discussione i costi elevati delle campagne e delle consultazioni referendarie.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *