E’ tempo di tordi
16 Gennaio 2019
Sig Sauer Optics Romeo 4H
16 Gennaio 2019
Mostra tutto

TUSA GTX® Kayland

La nuova scarpa TUSA GTX® di Kayland, della collezione Hunter Soul

Arrivate da qualche mese sugli scaffali delle armerie, le calzature Kayland® della collezione Hunter Soul hanno da subito destato un notevole interesse grazie alla loro estetica accattivante e alla quantità dei componenti di massimo livello utilizzati per la costruzione. Inutile girarci intorno, oggi chi si appresta all’acquisto di una calzatura tecnica osserva principalmente la presenza di due componenti: la membrana Gore-Tex® e la suola Vibram®, entrambi garanzia di qualità. Logico non fermarsi a queste considerazioni, perché una scarpa da caccia deve possedere delle peculiarità tali da permettere un utilizzo prolungato in terreni spesso difficili, in condizione di assoluto comfort.

Gli “aggressivi” inserti in rosso

 

Per rispondere alle esigenze di un pubblico di cacciatori sempre più attento ed evoluto, Canicom, avvalendosi delle conoscenze e competenze di Kayland®, ha messo in campo svariate soluzioni tecniche volte a migliorare adattabilità, vestibilità e resistenza.

Lo scorso numero, vi abbiamo parlato del modello Tuscia, calzatura ideata per impieghi in ambienti estremi. Oggi vi parliamo del modello Tusa GTX®, che abbiamo avuto la possibilità di testare grazie alla disponibilità di Canicom, distributore esclusivo per l’Italia nel settore caccia.

Le cuciture sono ridotte al minimo per aumentare la resistenza

 

Questa scarpa si differenzia dalla Tuscia per un diverso materiale della tomaia e per la struttura in unico pezzo che permette così un avvolgimento migliore del piede e impedisce lo spostamento della linguetta all’interno della calzatura durante il movimento. La Tusa GTX® è una scarpa pensata per terreni impervi, per lunghe camminate in territori difficili misti collinari e di campagna, specifica per gli amanti della caccia alla beccaccia. Perfetta anche per attività sostenute di trekking, grazie all’avvolgimento eccellente del piede e al  fascione in gomma che garantisce massima protezione dalle asperità. Morbido collarino imbottito, tallone rinforzato, intersuola anti-shock e battistrada Vibram® Fourà Evo a garanzia di una rullata sicura e agevole. Impermeabilità garantita da membrana Gore-Tex® Performance Comfort Footwear. Insomma, la Tusa GTX® ha tutte le carte in regola per collocarsi nella fascia più alta delle calzature tecniche per uso venatorio.

Le Tusa durante il nostro test sul campo

 

Visto che ci piace andare oltre la teoria, abbiamo voluto testare con mano, anzi con piede, la novità del momento. Tusa GTX® allacciate e via, si parte in un percorso di montagna con diversi tipi di terreno.

Sui fondi sdrucciolevoli l’aderenza è massima grazie alla suola Vibram® Fourà

 

La calzatura nuova si adatta in maniera sorprendente al piede, avvolgendolo saldamente ma permettendo al contempo i naturali movimenti. Sono lontani i tempi dove le nuove scarpe dovevano essere “rodate” a piccole dosi per consentire alla tomaia di prendere forma. In salita, il grip dato dalla suola Vibram® Fourà Evo lo si apprezza sia su terreni sdrucciolevoli che rocciosi, grazie agli intagli e alla azzeccata mescola. La rigidità della calzatura è giusta, il piede non si affatica e sulle pendenze laterali si ha un appoggio solido e preciso. La membrana interna GoreTex® PCF, ultima evoluzione tecnica della “specie”, permette un’eccellente aerazione del piede mantenendolo asciutto.

L’impermeabilità è garantita dalla membrana interna in GoreTex® PCF

 

Altro punto di forza delle Tusa GTX® è il buon contenimento del peso che si attesta a circa 760 grammi e considerata la natura della calzatura è da considerarsi un dato particolarmente interessante.

Anche sulla roccia, promossa a pieni voti

 

In conclusione, le Tusa GTX® sono dedicate ai cacciatori che macinano chilometri, indossano le scarpe al mattino per toglierle la sera e affrontano ogni tipo di terreno e clima.

 

a cura della redazione

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *