Ricorso contro calendario venatorio: la battaglia degli ambientalisti – Ars Venandi

Ricorso contro calendario venatorio: la battaglia degli ambientalisti

L’U.C.S. organizza riunioni su problematiche ripopolamenti
27 Luglio 2012
A.T.C…. Abbiamo le idee chiare?
7 Agosto 2012
Mostra tutto

Ricorso contro calendario venatorio: la battaglia degli ambientalisti

Un ricorso contro il calendario venatorio della Sardegna, approvato con decreto assessoriale il 23 luglio, è stato presentato alla commissione europea e a quella per le petizioni del parlamento europeo dalle associazioni Amici della Terra, Enpa, Gruppo d’Intervento giuridico, Lega per l’abolizione della caccia, e Wwf. Secondo gli ambientalisti, “tuttora non risulta effettuata – spiega una nota – alcuna valutazione di incidenza ambientale sull’attività venatoria nei siti d’importanza comunitaria (Sic) e nelle zone di protezione speciale. Molto ‘pesante’ il pronunciamento dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (I.S.P.R.A.), che ha comunicato (nota n. 26029/T-A11 del 10 luglio 2012) all’Assessorato regionale della difesa dell’ambiente (richiesta n. 1037/GAB del 2 luglio 2012) il suo pronunciamento negativo sostanzialmente vincolante nei confronti del calendario venatorio sardo 2012-2013 approvato con deliberazione del 27 giugno 2012 di un Comitato faunistico regionale in mano alla parte più retriva del mondo venatorio”. “Le associazioni ecologiste – conclude la nota – non lasceranno nulla d’intentato per scongiurare il vero e proprio massacro faunistico deliberato da un Comitato faunistico regionale dominato dalle parti più retrive dell’associazionismo calibro 12. Con elevata probabilità vi saranno ulteriori ricorsi in sede giudiziaria”.

.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *