Resoconto riunione unitaria del 20 agosto

Sindia 30 agosto 2015, gara di tiro alla mattonella
26 Agosto 2015
Campagna per il controllo numerico della cornacchia e della volpe
27 Agosto 2015
Mostra tutto

Resoconto riunione unitaria del 20 agosto

Schermata 2015-08-27 alle 17.17.04Lo scorso 20 Agosto a Bonorva si è tenuta una riunione tra le Associazioni presenti nel Comitato regionale Faunistico, C.P.A., FIDC e UCS e il Direttivo dell’Associazione Armieri Sardi.
All’incontro hanno anche partecipato alcuni esperti del settore venatorio.
Si è quindi proceduto al vaglio dei punti all’ordine del giorno.
Sul primo punto si è discusso in merito all’opportunità di presentare ricorso al TAR: gli Avvocati dell’Associazione venatoria C.P.A. Gerardo Giacu e Robert Sanna, che nei giorni precedenti sono stati incaricati di analizzare la fattibilità dello stesso, hanno individuato ed illustrato alcuni vizi inerenti il calendario di recente approvato sui quali fondare il ricorso con buone possibilità di accoglimento. Dopo ampia discussione si è deciso di attendere gli sviluppi dell’altro ricorso pendente, già presentato dalle Associazioni Ambientaliste e a tal proposito, ci si è riservati di depositare il ricorso entro il termine previsto (60 giorni dalla pubblicazione del Calendario venatorio avvenuta il 13 Agosto 2015).
A seguito di tale decisione, si è deciso all’unanimità di inviare le opportune segnalazioni agli Organi competenti, nonché all’Ufficio Ispettivo della Regione Sardegna per segnalare eventuali responsabilità sulla mancata applicazione della procedura di valutazione di incidenza ambientale
(Vinca).
Inoltre, dopo breve discussione, i presenti hanno deciso di inviare alla Commissione Europea e alla Commissione petizioni del Parlamento Europeo, una richiesta di pianificazione dei calendari venatori a livello Europeo, evidenziando che l’attività venatoria può essere uno strumento per il rilancio dell’economia isolana, inoltre si vuole chiedere di uniformare i predetti calendario, in modo tale da non essere considerati “cittadini europei solo a metà”.
L’avvocato Gerardo Giacu ha infine proposto l’istituzione di un gruppo di lavoro formato da legali ed esperti di tutte le Associazioni Venatorie, affinché vengano unite tutte le forze volte a tutelare la caccia e gli stessi cacciatori.
F.to le Associazioni

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *