FDI: “Cacciatori tartassati di balzelli e puniti sul calendario da scelte incomprensibili” – Ars Venandi

FDI: “Cacciatori tartassati di balzelli e puniti sul calendario da scelte incomprensibili”

Cartucce da caccia RC, la linea Camouflage 2014
3 Luglio 2014
Comunicato di C.P.A. per calendario venatorio 2014/15
7 Luglio 2014
Mostra tutto

FDI: “Cacciatori tartassati di balzelli e puniti sul calendario da scelte incomprensibili”

truzzupaoloNel nuovo calendario faunistico  ricompaiono le famigerate mezze giornate di caccia che avranno l’unico risultato di impedire a determinare  categorie di cittadini di esercitare la propria passione, che anche lo Stato sa quanto sia importante visto le tasse e i balzelli che impone, benchè cerchi costantemente di limitarne l’effettiva pratica.
 
 
La protesta contro il nuovo calendario venatorio arriva da Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale per bocca del consigliere regionale Paolo Truzzu e del portavoce regionale Salvatore Deidda
 
 << L’apertura viene posticipata alla prima settimana di ottobre (da qui si evince inequivocabilmente l’intendimento dell’attuale Giunta regionale e maggioranza), per non parlare poi  delle ulteriori limitazioni ( vedi la chiusura al tordo bottaccio all’otto di gennaio) non prevista da alcuna normativa nazionale e comunitaria >> commenta Paolo Truzzu.
 
 << A pochi km dalle nostre coste, in Corsica, si applica una normativa completamente diversa, che prevede l’attività venatoria a febbraio e ci sono altre regole che coniugano l’ambiente e la fauna con le esigenze dei cacciatori. Perché non copiare gli esempi che funzionano? >> dichiara Salvatore Deidda
 
 
<< I cacciatori non sono un bancomat dello Stato a cui attingere senza venire incontro alle loro esigenze e vanno rispettati >> concludono i due esponenti di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale
 
Paolo Truzzu
Consigliere Regionale  Fdi- An
 
Salvatore Deidda
Portavoce regionale bFratelli d’Italia-An

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *