Caccia al cinghiale, la compagnia “Sa Madrina”

Cocker Spaniel, eccellente cacciatore … sul divano
20 Dicembre 2018
Il red dot Sig Sauer Romeo 3
21 Dicembre 2018
Mostra tutto

Caccia al cinghiale, la compagnia “Sa Madrina”

Era l’estate 2013 quando, durante una chiacchierata tra cacciatori, si decise di fondere due squadre dando così vita alla formazione della Squadra di caccia al cinghiale denominata “Sa Madrina”, che simboleggia la zona madre che accoglie i cacciatori di quella zona.

La compagnia “Sa Madrina

Dall’unione delle due squadre decidemmo di mantenere i capi-squadra di ognuna, così l’attuale squadra è guidata da Carlo Cara e Marcello Pia e insieme garantiscono il risultato della battuta e danno soddisfazione ad ognuno di noi.

In quel periodo avevamo pochi cani da seguita, ma lo spirito all’interno della squadra era sempre alto e positivo e nonostante tutto il cinghiale il più delle volte non poteva mancare nelle nostre tavole.

Oggi la squadra possiede più di 15 cani, addestrati e guidati dal capo caccia Marcello Pia, veterano della zona.

Si trascorrono giornate in armonia e spensieratezza accompagnate da pranzi tipici sardi dove non si è solo cacciatori ma si è amici di vita.

La squadra Sa Madrina è composta da:

Marcello, Paolo, Carlo, Lucio, Tonio P., Pino, Vitale, Giuseppe, Tore, Stefano, Gigi, Fedele, Daniele, Ignazio, Emanuele e Ziu Fanti. Ci sono 11 poste e 5 canai.

Le battute più frequenti sono:

Sa Madrina – Cuili Abruxiau – I Segadroxius – Sa Idda Eccia – Baccu e Trazza – Su Lottu e Monni – Morettu – Sa Rocca de Sa Guardia – Antiogu Peisi – I Benazzusu – Bruncu Giucus – Tane e Maggianis – S’Olionaxiu.

A cura di Gianni Mura

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *